04 Dicembre 2020
news
percorso: Home > news > 2015

Gran Premio Liberazione Città di Massa si alza il sipario!

30-03-2015 08:51 - 2015
Il tavolo delle autorità
Turano di Massa - Si alza il sipario sulla 41° edizione del Gran Premio Liberazione Città di Massa. Il sindaco Alessandro Volpi, l´onorevole Martina Nardi, il consigliere Gabriella Gabrielli e il responsabile Anpi Nino Ianni sono state alcune delle figure istituzionali che hanno partecipato alla presentazione della rinomata corsa turanese riservata alla categoria Juniores.
"Con la scomparsa di Mario Mazzi, vera anima pulsante del Gran Premio - ha ricordato il presidente del Gs Arci Turano Simone Cantarelli - ci siamo sentiti come svuotati. Grazie a vari amici, alla sinergia con la Montignoso Ciclismo e all´apporto dell´amministrazione comunale ci siamo scrollati di dosso la paura e siamo ripartiti. Un grazie particolare anche al figlio di Mario, Simone, che si è messo in gioco e con grande energia ci ha dato una mano. E un grazie agli sponsor che ci hanno rinnovato tutti la fiducia".
Anche Alessia Casotti, presidente dell´ASD Montignoso Ciclismo ha sottolineato l´importanza della collaborazione "Siamo entusiasti della sinergia nata. Lavoreremo con il G.S. Turano per far conoscere, più di quanto non lo è già, il G.P. Liberazione Città di Massa in Italia e oltre, anche oltre il panorama sportivo."
"Non potevamo perdere un tale patrimonio - ha spiegato il sindaco Volpi - per questo abbiamo subito sostenuto questa corsa inserendola come iniziativa importante nel programma delle attività di celebrazione del 25 aprile. E´ un evento prezioso per tutto il territorio. L´amministrazione ha dato la sua disponibilità e assieme alla federazione ciclistica sta cercando di attivare qualcosa di più ampio perché il ciclismo è uno sport molto praticato che merita spazi e considerazione".
Anche l´onorevole Nardi e la dottoressa Gabrielli (quest´ultima anche medico della gara), amiche di vecchia data del Turano, hanno sottolineato l´importanza e risonanza della competizione.
"Il Gran Premio Liberazione - ha ricordato Andrea Andreazzoli, presidente provinciale della FCI - è uno dei gioielli del nostro ciclismo. E´ il più grande appuntamento ciclistico primaverile per juniores. Ci saranno 200 corridori, i migliori d´Italia, che sfileranno sotto gli occhi attenti del selezionatore tecnico De Candido. E´ uno sforzo imponente perché garantire la sicurezza di un così alto numero di atleti non è semplice e si tira un sospiro di sollievo soltanto quando l´ultimo atleta è transitato sotto lo striscione d´arrivo".
In questo ultimo mese la macchina organizzativa continuerà a lavorare al massimo in modo da offrire il 25 aprile il massimo delle possibilità e inoltre scoprirà nei prossimi giorni le novità che riguarderanno il cerimoniale della manifestazione; mentre per il percorso e orari di gara la formula rimane invariata con la prima asperità, la temuta salita di Ca´ de Cecco (Evam), con tratti al 19%, per poi affrontare due volte la salita di Fortezza e nel finale la Foce da Carrara. La partenza avverrà alle 14.20 da Massa Centro in Via Ufficiosa e l´ufficiale presso il Viale della Stazione alle 14.30.


Fonte: Comunicato Stampa
sponsor
[]
[]
[]
[]
...seguici...

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio